Grande Fratello Vip 2020: il web contro Alfonso Signorini

Ieri è andata in onda la terza puntata del Grande Fratello Vip 2020, terza puntata in appena una settimana.

Partiamo dal presupposto che nessuno sentiva la necessità di una puntata infrasettimanale, ma è innegabile che il programma, nonostante un cast tra i più interessanti degli ultimi anni, stenti a decollare anche a causa di questa eccessiva presenza.

Primo errore? Signorini.

Secondo errore? Pupo.

Terzo errore? Troppo tempo dedicato a ‘storyline’ che non interessano a nessuno.

Quarto errore? Eccessivo e palese favoritismo di Signorini nel confronti dei suoi protetti.

Quinto errore? L’ho già detto Signorini?

Ma andiamo con ordine.

Esistono pochi presentatori subdoli e sessisti quanto Alfonso Signorini, e questo colpisce soprattutto perchè considerato il suo orientamento sessuale da lui ti aspetteresti molta più sensibilità su tanti temi caldi, e invece no. Non ce la fa. Mai.

Cintura nera nel dire la cosa sbagliata e nel mettere a disagio ospiti e concorrenti, pensandosi simpatico e brillante quando non lo è affatto.

L’approccio al tema della ‘N- Word’ è stato peggio della gaffe di Fausto Leali.

Come ha detto Mario Balotelli, in collegamento “Di razzisti nel mondo non ce ne sono nemmeno così tanti. Il problema è l’ignoranza, e sta crescendo”.

Ora, già che ci facciamo dare lezioni di eleganza da Supermario è quantomeno curioso, ma che la pezza messa da Signorini sia peggio del danno iniziale, è davvero vergognoso.

Per fare il predicozzo a Fausto Leali infatti, sia lui che Pupo, che la De Blank hanno sfoggiato una sequela infinita di N-Word, dimostrando senza mezzi termini che il problema non è soltanto essere figli di una vecchia generazione, ma essere totalmente privi di sensibilità e senso del proprio tempo.

Nessuno pensa che Fausto Leali sia razzista, ma continuare a giustificarlo ripetendo quella parola e dandogli il proprio sostegno, è stato davvero un pessimo spettacolo e un modo poco convincente per impartire la lezioncina.

“Non si può aver un ritardo culturale davanti a milioni di italiani che ti guardano”, è la cosa più giusta sentita in tutta la serata, e chi l’ha detta? Dennis Dosio, il 19enne dal ciuffo esagerato famoso per i video in cui ammicca e mostra i pettorali su Instagram alle sue ‘viziatine’.

Capite quindi che se il baraccone è gestito da gente che si fa dare le piste da Dosio, l’acqua nella barca è già piuttosto alta.

Menzione d’oro ad Enok che ha affrontato l’argomento con grande delicatezza e maturità e ha perdonato Fausto Leali senza che il cantautore nemmeno si proponesse di chiedere scusa.

Nel mentre Signorini & Co continuavano ad usare il ‘termine infausto’ e facevano passare video degli insulti in campo a Mario, ma perchè?

E ringraziate che Balotelli era in collegamento e non in studio, sennò menava tutti da Leali a Signorini, passando per Pupo.

Quindi dopo essere inciampati vergognosamente per tutta la prima ora di programma, si passa con nonchalance a raccontare la storia ammuffita di Massimiliano Morra e Adua Qualcosa, come se a qualcuno davvero interessasse.

“Avete fatto appassionare tutto il pubblico che vuole sapere cosa è successo tra di voi”, ma chi?

Il pubblico sta già guardando “Una settimana da Dio” sul canale 9 piuttosto che farsi ammorbare da una storia tra due sconosciuti terminata due anni fa. Che poi lei ci sia ancora sotto come un treno non giustifica un’ora di tiritere e rinfacci.

Come il fatto che Signorini adori Elisabetta Gregoraci, non giustifica il fatto che dopo 3 giorni, in quasi-prima serata ci rifili la storia della vita di Elisabetta, Cenerentola moderna che ha rifiutato di passare il Natale in Kenya con Briatore ai tempi della loro frequentazione, per stare con la famiglia.

E un bel ‘chissenefrega’ non ce lo mettiamo anche qui?!

Poi si parla del rapporto di Guenda con il padre Amedeo Goria, forse prima storia quasi interessante (ma comunque tema affrontabile più avanti dato che la tizia è entrata da 3 giorni). Non fosse che il padre di lei, rideva guardando i video della figlia che piangeva, e poi si è dileguato in fretta dicendo “Ciao, ciao, ci sono tanti ospiti conosco i tempi televisivi”.

Lì Signorini ha dedicato una piccola analisi della situazione, cercando i far percepire al pubblico che Goria non è un completo sociopatico, ma un uomo che non sa gestire le sue emozioni.

Poi ad un certo punto, finalmente, è arrivato l’unico momento che interessava davvero a tutti: la catfight tra Tommaso Zorzi e Franceka Pepe.

Mai stata fan del primo, ma è davvero impossibile anche solo simpatizzare con la seconda.

Franceska Pepe è questa modella 28enne con lo sguardo allucinanto, Miss Europa ma poi non è vero che è Miss Europa, flirt di Sgarbi, ma poi mica è vero che era un flirt di Sgarbi.

Sempre pronta a dire e poi smentire, provocare e poi vittimizzarsi. Attacca Zorzi, ne parla al femminile fingendo di farlo per socializzare, e quando lui le risponde che ‘No, non si fa’ gli chiede “Cos’hai contro le donne” al che lui le ribatte “Ma cosa c’entra? Tu sei Franceska, non sei tutte le donne”. E per fortuna!

Il confronto più atteso della serata viene ancora una volta oscurato dalla pessima uscita di Signorini, che dopo aver fatto sfogare Zorzi, zittisce malamente la Pepe che cerca di motivare le sue azioni dandole della maleducata.

Ora, lei ha un che di molto svalvolato (cit la Ruta), ma se fai sbroccare per 10 minuti uno, fai sbroccare anche l’altra.

Oltretutto era OGGETTIVAMENTE l’unica questione di cui interessava qualcosa a qualcuno.

Infatti quel genio di Oppini, già protetto del web, consapevole delle dinamiche ha poi dichiarato “Volevo nominare Franceska, ma non lo faccio perchè mi diverte molto il litigio con Tommaso”.

Sempre sia lodato.

Durante le nomination salta fuori anche che la Pepe non è nemmeno Miss Europa come da lei tanto millantato, e qui, qui si che Signorini poteva accusarla di falsità e maleducazione per aver mentito a tutti, invece no, nemmeno uno schiaffetto sulla mano, un sorrisone e tutto è perdonato.

Intanto la De Black, preferita di questa prima settimana, con i suoi interventi costanti e sboccati in ogni situazione, comincia già a stancare, e questo si che dovrebbe spaventare Signorini.

Insomma mentre Signorini si arranca nel voler fare il simpaticone e il tiranno a sua discrezione, e senza coerenza alcuna, il web (da lui costantemente tirato in ballo) continua a chiedersi dove sia lei, solo lei, la divina Ilary Blasi.

Ilary che per finire in tempo sfanculava tutti, Ilary che non aveva prediletti, ed anzi, non aveva problemi a cazziare chiunque lo meritasse, Ilary che sapeva quali storie assecondare. Ilary che non si sarebbe mai permessa tanta cafonaggine nell’affrontare temi sensibili.

Ilary che non avrebbe consentito che in quattro ore di programma le cose più intelligenti e giuste le dicessero Dennis Dosio e Mario Balotelli.

Ilary manchi come l’aria, anzi, manchi come Filippo Bisciglia quando chiunque altro conduce Temptation Island.

Grande Fratello Vip 2020: il web contro Alfonso Signoriniultima modifica: 2020-09-22T15:18:46+02:00da jessy912
Reposta per primo quest’articolo
2 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *