Kim Kardashian parla per la prima volta del bipolarismo di Kanye West “E’ difficile, siamo impotenti”

Kim Kardashian (39) ha rilasciato una lunga dichiarazione su suo marito Kanye West (43) e sulle ultime controverse dichiarazioni che il musicista ha rilasciato sia dal vivo che su twitter.

Nelle ultime settimane infatti Kanye, dopo aver confermato che correrà per la presidenza degli Stati Uniti, ha dichiarato che aveva chiesto alla moglie Kim di abortire la loro prima figlia, North, e successivamente anche che era dal 2018 che voleva divorziare da lei.

In un altro tweet invece ha affermato che Kim Kardashian e la madre Kris Jenner avevano tentanto di rinchiuderlo e legarlo al letto.

Alla fine Kim Kardashian West ha deciso di parlare per la prima volta della malattia mentale del marito del difficile momento che la sua famiglia sta vivendo.

In alcune storie pubblicate su Instagram ha scritto: “Come molti di voi sanno, Kanye ha un disturbo bipolare. Chiunque ne soffra o abbia una persona amata nella sua vita che ne soffre, sa quanto sia incredibilmente complicato e doloroso da capire. Non ho mai parlato pubblicamente di come ciò ci abbia influenzato a casa perché sono molto protettiva nei confronti dei nostri figli e del diritto alla privacy di Kanye quando si tratta della sua salute. Ma oggi, sento di dover commentare a causa dello stigma e delle idee sbagliate sulla salute mentale. Coloro che comprendono la malattia mentale o persino il comportamento compulsivo sanno che la famiglia è impotente a meno che il membro non sia minorenne. Le persone che non sono consapevoli o lontane da questa esperienza possono giudicare e non capire che è l’individuo stesso deve impegnarsi nel processo di ottenere aiuto, non importa quanto duramente la famiglia e gli amici ci provino ”.

Kim ha continuato, “Capisco che Kanye è soggetto a critiche perché è un personaggio pubblico e le sue azioni a volte possono causare forti opinioni ed emozioni. È una persona brillante ma complicata che, oltre alle pressioni di essere un artista e un uomo di colore, ha sperimentato la dolorosa perdita di sua madre e ha a che fare con la pressione e l’isolamento che è accentuato dal suo disturbo bipolare. Coloro che sono vicini a Kanye conoscono il suo cuore e capiscono che le sue parole a volte non si allineano con le sue intenzioni. Vivere con il disturbo bipolare non diminuisce o invalida i suoi sogni e le sue idee creative, non importa quanto possano sembrare grandi o impossibili per alcuni. Questo fa parte del suo genio e, come abbiamo visto tutti, molti dei suoi grandi sogni si sono avverati. Noi come società parliamo di dare attenzione al problema della salute mentale nel suo insieme, tuttavia dovremmo anche darlo agli individui che vivono con esso nei momenti in cui ne hanno maggiormente bisogno. Grazie per coloro che hanno espresso preoccupazione per il benessere di Kanye e per la vostra comprensione. Con amore e gratitudine, Kim Kardashian West.”

Kim, solitamente tanto generosa nell’esporre il suo privato, nel corso degli anni non aveva mai affrontato la questione del bipolarismo di Kanye pubblicamente, e già questo doveva rendere chiaro a tutti quanto la situazione fosse difficile.

Kim Kardashian parla per la prima volta del bipolarismo di Kanye West “E’ difficile, siamo impotenti”ultima modifica: 2020-07-22T22:17:21+02:00da jessy912
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *