Johnny Depp ammette “Ho fumato con mia figlia Lily quando aveva 13 anni”

Nella causa per diffamazione intentata da Johnny Depp (57) contro il gruppo editoriale che pubblica il The Sun, l’interprete di Jack Sparrow è stato interrogato in merito al suo stile genitoriale.

Nell’udienza Sasha Wass QC, il legale del brand, ha chiesto all’attore se è vero o no che ha fornito della marijuana alla figlia Lily Rose Depp (21) quando aveva appena 13 anni.

Johnny ha spiegato “Prima di tutto non ho mai incoraggiato mia figlia a fare uso di marijuana. Mia figlia aveva 13 anni e come sappiamo, a 11, 12, 13 anni quando vai alle feste della scuola ti si avvicina gente che ti vuole dare da bere o altro perchè loro stanno bevendo o altro. Perciò le ho dato un consiglio “Ascolta, tesoro, se sei ad una festa e qualcuno ti passa una canna, prendila e passala alla persona successiva.. Non provare droghe con persone che non conosci. Per piacere fammi l’onore di venire da me quando ti senti pronta, quando ti senti davvero pronta, perchè non voglio che la tua prima esperienza in questo mondo sia con persone che non conosci, prendendo cose che non conosci e di cui non mi posso fidare, è una questione di sicurezza.”

L’attore ha spiegato “Non vuoi che tua figlia 13enne entri in qualche spirale paranoica e sapevo che la marijuana che avevo io, che io stesso fumo, è affidabile, è una buona qualità. Ed ero determinato a far si che lei non provasse nessuna droga fuori nel mondo perchè è troppo pericoloso.”

Perciò si è consultato con la mamma di Lily, la sua ex Vanessa Paradis e ha deciso di darle la sua prima canna “Se questo è sbagliato ai vostri occhi, apprezzo il vostro punto di vista, ma stavo crescendo una figlia e volevo essere un genitore responsabile per quanto possibile”.

Johnny Depp ammette “Ho fumato con mia figlia Lily quando aveva 13 anni”ultima modifica: 2020-07-20T17:38:09+02:00da jessy912
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *