Amber Heard e Johnny Depp di nuovo in tribunale. Un’altra testimone la smentisce: “Mai visti lividi!”

E’ entrata nel vivo la causa per diffamazione intentata da Johnny Depp (57) contro la sua ex, Amber Heard (34), e il giornale inglese The Sun che lo hanno accusato di essere un ‘picchia-mogli’.

Da giorni Johnny Depp e Amber Heard sfilano fuori dalla Corte di Giustizia londinese insieme a svariati testimoni, ed oggi è stato il turno di Samantha McMillen, stylist di Hollywood.

La McMillen ha lavorato con Amber poco prima della sua apparizione al The Late Late Show, il giorno dopo una delle presunte aggressioni di Depp all’allora moglie.

Samantha McMillen ha dichiarato “potevo vederla con un ottima luce ed ero molto vicina, inoltre non indossava trucco. Potevo vedere chiaramente che la signorina Heard non aveva alcun segno visibile, lividi, tagli o contusioni sul viso o in altre parti del corpo.”

Tuttavia poco dopo l’apparizione di Amber al programma, la McMillen l’ha sentita dire “Ci credi che ho appena fatto questo show con due occhi neri?” ma secondo la testimone “Non aveva fatto gli occhi neri, o alcuna ferita visibile prima e per tutta quella giornata.”

Successivamente le due donne si sono rincontrate, nel periodo in cui Amber aveva già accusato Johnny di essere un violento e di aver colpita con vari oggetti “Sono andata in questa casa nel pomeriggio, ho incontrato la Signorina Heard, e ancora una volta non indossava alcun tipo di trucco. Non c’erano segni visibili, tagli, lividi o altre ferite sul suo viso o in altre parti del corpo. L’ho vista vicino alla porta della sua cucina nella luce del giorno della casa del Signor Depp.”

Samantha McMillen si aggiunge così alla folta schiera di testimoni che giorno dopo giorno smentiscono con forza le riprovevoli accuse di violenza che Amber Heard da anni rivolge a Johnny Depp.

Amber Heard e Johnny Depp di nuovo in tribunale. Un’altra testimone la smentisce: “Mai visti lividi!”ultima modifica: 2020-07-15T15:30:18+02:00da jessy912
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *