Kanye West si candida a Presidente degli Stati Uniti per il 2020

Avete letto bene: Kanye West (43) ha deciso di candidarsi a Presidente degli Stati Uniti per le elezioni del 2020.

Il musicista ed imprenditore lo ha annunciato con un tweet il 4 luglio “Dobbiamo ora realizzare la promessa dell’America confidando in Dio, unificando la nostra visione e costruendo il nostro futuro. Correrò alla carica presidenziale degli Stati Uniti. #2020VISION.”

A onore del vero già nel 2015 Kanye agli MTV Video Music Awards aveva buttato lì l’idea di candidarsi nel 2020, ma il rapper sembrava aver messo da parte il progetto anche in virtù del suo manifesto sostegno a Trump che aveva incontrato nella camera ovale già nel 2018 e di cui aveva indossato il cappello con lo slogan “Make America Great Again”.

Ma qualcosa dev’essere cambiato, e questo strano 2020, sta per diventare ancora più strano.

C’è da supporre che West correrà con una lista indipendente dato che i candidati per i repubblicani e per i democratici ci sono già: Donald Trump e Joe Biden, e che la sua candidatura arriva in un ritardo pazzesco.

Tempo fa aveva dichiarato “Quando correrrò per la presidenza nel 2024 – hey perchè ridete? – Creeremo così tanti lavori! Un afroamericano su tre è in galera, e anche le celebrità sono in galera perchè non possono dire nulla, non possono avere opinioni, sono così spaventate!”

Elon Musk, noto per essere un genio e anche uno sconsiderato, ha twittato subito “Hai il mio pieno sostegno!”, mentre molto altre star hanno riso dell’ultima trovata del collega.

Sarà interessante soprattutto capire come farà Kanye a portare avanti il suo piano tardivo, soprattutto se consideriamo che a Maggio di quest’anno dichiarava di non essere nemmeno registrato per votare…

(Per non parlare di come sarebbe se Kim Kardashian (39), lanciata da un porno amatoriale più di 15 anni fa, diventasse la First Lady degli Stati Uniti d’America)

Kanye West si candida a Presidente degli Stati Uniti per il 2020ultima modifica: 2020-07-05T13:29:41+02:00da jessy912
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *