Justin Bieber sulle accuse di stupro: “E’ tutto falso!” e prova la sua innocenza

Justin Bieber (26) non ci sta, e dopo essere stato denunciato da due ragazze su twitter di essere un violentatore è partito all’attacco, provando che non è così.

In merito alla prima presunta aggressione, quella denunciata da un account chiaramente fittizio, la popstar ha portato foto e fatture di quella particolare serata ad Austin nel 2014.

“Non parlo solitamente di accuse casuali con cui ho avuto a che fare per tutta la mia carriera, ma dopo aver parlato con mia moglie e il mio team ho deciso di parlare del problema di questa notte. Le voci sono voci, ma gli abusi sessuali non sono cose che prendo alla leggera. Volevo parlarne subito ma per il risptto che porto a così tante vittime che affrontano queste cose tutti i giorni volevo essere sicuro di portare dei fatti prima di fare qualsiasi dichiarazione. Nelle ultime 24ore è comparso un nuovo utente twitter che ha raccontato una storia che mi coinvolge in un abuso sessuale del 9 marzo 2014, ad Austin, Texas, al Four Seasons Hotel. Voglio essere molto chiaro, non c’è alcuna verità in questa storia. Infatti presto dimostrerò che non sono mai stato in quel luogo. Come dice la sua storia, ho sorpreso un pubblico ad Austin nel locale Sxsw dove sono apparso sul palco con il mio assistente dell’epoca e ho cantato alcune canzoni. Quello che questa persona non sapeva è che partecipai a quello show con la mia fidanzata dell’epoca, Selena Gomez.”

Bieber ha spiegato che chi lo ha accusato ha probabilmente pensato che lui soggiornasse al Four Season perchè su twitter nel 2014 una ragazza aveva scritto di averlo visto lì, ma poi la stessa utente aveva chiarito di averlo visto al ristorante del Four Season, e non in hotel.

Nei successivi tweet il cantante ha spiegato di aver dormito con Selena ed alcuni amici in un airbnb il giorno 9, e di essersi sposato in un altro hotel il 10 marzo, e per dimostrarlo ha fatto vedere le ricevute e la prenotazione.

“Le foto di me e Selena il 9 marzo ad Austin dovrebbero chiarire che eravamo insieme quella notte e che eravamo nell’Airbnb e non al Four Seasons. Ecco le ricevute del posto in cui siamo stati con i nostri amici. Il giorno 10 marzo Selena è andata via per lavoro e io sono stato al Westin con i miei amici Nick e John prima di lasciare la città, come provano le fatture. Ancora una volta non ero al Four Seasons. L’avevamo prenotato per qualche giorno dopo, ma alla fine cancellai per tornare a casa.”

Anche il management del Four Seasons ha smentito la presenza di Bieber in quei due giorni, invitando la stampa a verificare personalmente i dati.

Infine Justin ha chiarito che “Ogni accusa sessuale dovrebbe essere presa molto seriamente, ed ecco perchè era necessaria una mia risposta. Comunque questa storia è fattualmente impossibile, ed ecco perchè lavorerò con twitter e con le autorità per procedere con le giuste azioni legali”.

Nessuna menzione riguardo l’altra ragazza che lo ha accusato di violenza, l’influencer Kadi, le cui affermazioni erano state facilmente smentite poiché la popstar quella sera si trovava al Met Ball Gala.

Siamo certi però che anche Kadi ricerverà una visita del team legale di Bieber, per aver falsamente accusato un uomo, e aver gettato discredito su tutte le vere vittime di abusi.

Justin Bieber sulle accuse di stupro: “E’ tutto falso!” e prova la sua innocenzaultima modifica: 2020-06-22T18:53:28+02:00da jessy912
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *