Forbes smaschera Kylie Jenner “Non è miliardaria!”

Dopo aver osannato Kylie Jenner nominandola per 2 anni di fila la più ricca (e più giovane) miliardaria self-made sotto i 30, Forbes l’ha sbugiardata.

La celebre rivista finanziaria ha infatti eliminato l’imprenditrice/influencer/personaggio tv dalla sua lista di miliardari accusandola di aver gonfiato insieme alla famiglia il valore della sua azienda cosmetica e di essersi sforzata in ogni modo per apparire più ricca di quanto sia in realtà.

Kylie era riuscita persino a battere il record detenuto da Mark Zuckerberg arrivato al vertice della celebre lista a 23 anni, arrivandoci a 21.

Nel 2014 Kylie Jenner ha fondato Kylie Lip Kits, la sua azienda di cosmetici con $ 250.000 provenienti dai suoi guadagni dall’attività di modella, dalle sponsorizzazioni e dalle sue apparizioni nel programma TV Keeping Up With The Kardashians, il suo primo lotto di 15.000 kit labbra (da 29 dollari), composti da una matita per le labbra e da un rossetto abbinato, nel novembre 2015 sono stati venduti online in meno di un minuto.

Nel 2016 ha poi cambiato il nome in Kylie Cosmetics. Inizialmente, il brand vendeva kit di rossetti e tinte labbra. A seguire Kylie ha messo in piedi la linea di make up completa.

Poi la vendita a Coty, attuale proprietario per 1,2 miliardi di dollari.

Quando l’ha messa in cima alla sua classifica Forbes ha riportato che la ricchezza della 22enne sorellastra di Kim Kardashian, derivata dalla Kylie Cosmetics poteva essere valutata in 1,2 miliardi di dollari circa e cedendo il 51% di Kylie Cosmetics a Coty per 600 milioni di dollari aveva consolidato la sua posizione.

Da un’inchiesta condotta da Chase Peterson-Withorn e Madeline Berg, sarebbe emerso che Kylie Jenner e la madre Kris abbiano “gonfiato” gli zeri dei dati fornendo anche documentazione falsa riguardo alla loro ricchezza e in particolare ai risultati dell’azienda di cosmetici Kylie Cosmetics. La Jenner avrebbe dichiarato un guadagno di 360 milioni di dollari per l’anno 2018, mentre, stando all’analisi contabile fatta dal gruppo Coty, oggi proprietario della linea, si tratterebbe di circa la metà: i guadagni ammonterebbero a “soli” 125 milioni, come poteva essere allora che rispettivamente nel 2017 e nel 2016 le cifre corrispondessero a 330 e 307 milioni di dollari?

La rivista evidenzia nell’articolo il fatto che l’attività della miliardaria self-made sia «più piccola e meno redditizia di quanto sia stato comunicato negli anni al mondo della cosmesi e alla stampa. Compreso Forbes»

La Jenner ha commentato sui social definendo l’articolo di Forbes “pieno di imprecisioni e teorie prive di fondamento. Non ho mai chiesto di essere in quella lista. Ma ok, sono fortunata oltre i miei anni. Ho una bambina bellissima, un business di successo e sto bene. Posso citare una lista di 100 cose che al momento mi interessano di più che fissarmi su quanti soldi possiedo. E’ certamente l’ultima cosa di cui mi preoccupo in questo momento”, ha concluso.

“È corretto affermare che tutto ciò che la famiglia Kardashian-Jenner fa è sovradimensionato”, ha risposto Stephanie Wissink, analista azionario che copre i prodotti di consumo per Jefferies.

Forbes smaschera Kylie Jenner “Non è miliardaria!”ultima modifica: 2020-06-02T20:37:59+02:00da jessy912
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *