Johnny Depp denuncia Amber Heard per 50 milioni “Eri tu che mi piacchiavi” spuntano fuori anche le registrazioni

Era il 3 febbraio 2015, quando del tutto inaspettatamente, Johnny Depp (56) sposava Amber Heard (33) sulla sua isola privata alla Bahamas.

Dico inaspettatamente perchè Johnny era stato per anni legato a Vanessa Paradis, compagna storica e mamma dei suoi due figli, e tuttavia non l’aveva mai sposata, mentre Amber è riuscita a farlo capitolare quasi senza sforzo dopo averlo conosciuto sul set di The Rum Diary nel 2011.

Peccato che solo 15 mesi dopo il matrimonio è naufragato sfociando in un divorzio pieno di livore e accuse di violenze fisiche e psicologiche.

Ebbene si, Amber accusò uno degli attori più amati del mondo di essere un violento, sfoggiando persino qualche abrasione davanti alle telecamere fuori dai tribunali, dove puntualmente si presentava in ritardo e faceva sceneggiate davanti alla corte.

Dopo aver chiesto il mantenimento e un ordine restrittivo, alla fine la causa di divorzio si è risolta ad agosto 2016 in un accordo che fece portare a casa ad Amber 7 milioni di dollari, poi donati in beneficenza.

Insomma Johnny Depp è stato dipinto come un uomo instabile, un ubriacone e un violento.. Peccato che la maggior parte delle fonti vicine alla coppia hanno sempre smentito questa versione dei fatti.

Si, perchè l’attore, all’inizio molto restio a parlare della sua vita privata, ha poi rivelato che era la sua ex moglie quella violenta ed aggressiva.

Inoltre sono stati molti gli amici e le ex fidanzate di Depp a smentire l’immagine data dalla Heard dell’attore

Così mentre Amber Heard continua a dipingersi come la paladina delle vittime di violenza domestica, firmando saggi per note riviste e sfilando alle manifestazioni, continuano a fioccare testimonianze disturbanti della realtà della loro relazione.

Alla fine  Depp ha perciò deciso di intentarle una causa da 50 milioni di dollari per diffamazione e per tutto il danno arrecatogli dalle false accuse, il saggio firmato per il Washington Post nel 2018 in cui Amber descriveva gli abusi dell’attore e il suo uso sconsiderato di alcool e droghe, è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Nella dichiarazione di Johnny si legge “La signorina Heard non è vittima di abusi domestici ma è colei che li perpetrava. Mi ha colpito, preso a pugni, calciato. Mi ha spesso e frequentemente lanciato oggetti contro la testa e il corpo, comprese bottiglie pesanti, lattine, candele accese, telecomandi, lattine di pittura che mi hanno seriamente lesionato”.

Amber ha risposto con 300 pagine che dettagliano i presunti abusi con foto di abrasioni e cicatrici.

Sono però stati diffusi alcuni file audio registrati durante la terapia di coppia dei due in cui Johnny la accusa di averlo colpito e di essere violenta, e lei minimizza “Mi dispiace solo di non averti preso bene in faccia con un bello schiaffo, ma ti stavo colpendo, non ti ho preso a pugni. Baby non ti ho preso a pugni. Non so esattamente quale fosse il movimento della mia mano, ma stai bene. Sei un bambino, cresci cazzo Johnny”.

Che uomo sei se non combatti per questa relazione?” Lui ad un certo punto le risponde “Ti ho spinta via perché ti giuro che non sopportavo l’idea di un altro scontro fisico, di altri abusi fisici fra noi. Se avessimo continuato, sarebbe andata fottutamente male. E piccola, te l’ho già detto. Sono spaventato a morte, in questo momento siamo una fottuta scena del crimine”
Ne emerge un quadro completamente ribaltato rispetto al processo mediatico a cui è stato sottoposto l’attore.

“Vai a dire alle persone che è stato un litigio alla pari: vediamo quello che penseranno la giuria e il giudice. Dillo al mondo, Johnny. Diglielo! Dì: ‘Io, Johnny Depp, un uomo, sono vittima di violenza domestica’. Dillo, e vediamo quante persone ti crederanno o saranno dalla tua parte.” “Nessuno ti crederà” dice Heard a Depp: “perché tu sei più grande e forte di me“. Per uno strano cortocircuito, è la donna stessa a essere maschilista.

Nel suo discorso rabbioso Amber Heard sembra ossessionata dal fatto che Johnny non le dedichi abbastanza attenzione e non perde occasione di cercare il conflitto, sia fisico che verbale che sembra vedere come una dimostrazione d’amore”Mi costringi a farlo, perché ti amo troppo“, “lo faccio per noi“, “è per il tuo bene“.

E ancora: quando Depp, esasperato, dice di non voler essere più costretto a far intervenire la sua guardia del corpo per calmarla, Heard risponde: “Allora scopati lui!“. A quel punto l’attore si arrabbia e arriva a farle ammettere di avere un problema. Heard dice però anche: “Non posso prometterti che non sarò di nuovo così fisica. Dio, a volte mi arrabbio così tanto che perdo il controllo.

Nonostante tutto queste evidenze la Heard sostiene che Johnny abbia pagato i testimoni degli abusi per il loro silenzio e chiede di far cadere la causa, l’attore e produttore non ci sta “Ho negato le accuse con forza sin da quando sono state fatte la prima volta a maggio 2016 quando la signorina Heard si è presentata in tribunala chiedendo un ordine restrittivo con dei lividi dipinti sulla faccia che non aveva nei giorni precedenti. Continuerò a negarlo per tutta la vita, non ho mai fatto male a lei né a nessun’altra donna, presento questa causa non solo per pulire il mio nome e la mia reputazione, ma anche per fare chiarezza sulle persone che realmente vivono gli abusi e a cui è stato mentito sino ad oggi. C’è stata violenza nella nostra relazione, ma era lei a perpetrarla, e io la vittima. Mischiando medicinali prescritti con droghe non prescritte e alcool la signorina Heard ha commesso numerosi atti di violenza domestica contro di me, spesso anche di fronte a terze persone e ferendomi seriamente.”

Tra chi difende strenuamente Johnny c’è anche la sua ex, Vanessa Paradis, con lui dal 1998 al 2012 che ha rilasciato una dichiarazione in suo favore in tribunale “Conosco Johnny Depp da più di 25 anni, siamo stati insieme 14 anni e abbiamo cresciuto insieme i nostri figli. In tutti questi anni l’ho conosciuto come una persona gentile, premurosa, generosa e non violenta. Sui set, attori, registi e tutte le crew lo hanno adorato perchè è umile e rispettoso con tutti, oltre che uno dei migliori attori al mondo. Sono a conoscenza delle accuse che Amber Heard gli ha pubblicamente rivolto negli ultimi 4 anni. Non assomigliano assolutamente al Johnny che ho conosciuto io in tanti anni. Non posso dire che sia mai stato violento con me. Queste dichiarazioni l’hanno messo a dura prova e hanno danneggiato la sua carriera perchè la gente ha creduto a queste falsità. E’ terribile se si pensa a quante persone ha aiutato nella vita e nel lavoro con la sua gentilezza e generosità”.

Nemmeno Winona Ryder si è tirata indietro “Ho conosciuto molto bene Johnny molti anni fa. Siamo stati insieme per 4 ani e lo consideravo il mio migliore amico, e un membro della famiglia. E’ stata una delle mie relazioni più significative, e penso sia molto importante che parli della mia esperienza. Ovviamente non ero lì durante il suo matrimonio con Amber, ma, per la mia esperienza così totalmente diversa sono rimasta davvero shockata e confusa da quelle afermazioni contro di lui. L’idea che sia una persona così incredibilmente violenta è la cosa più lontana dal Johnny che ho conosciuto e amato. Non è mai, mai stato violento nei miei confronti o con chiunque con cui io lo abbia visto. Lo conosco davvero solo come un uomo davvero buono e amorevole, molto premuroso e protettivo nei miei confronti e nei confronti delle persone che ama, mi sono sempre sentita al sicuro con lui. Non voglio dare a nessuno del bugiardo, ma per la mia esperienza è impossibile crede a delle affermazioni tanto orribili su di lui per come lo conosco.”

Già ai tempi del divorzio Vanessa e Winona avevano parlato a difesa di Johnny, come anche tanti amici tra cui Marilyn Manson “Sono il padrino di Lily Rose ed ero lì quando è nato Jack, Johnny è una delle persone più gentili che io conosca, è gentilissimo con chiunque gli sia amico o gli stia intorno. Ed è stato completamente crocifisso ingiustamente. Gli starei accanto contro tutto, so che la sta affrontando come meglio può e che è un meraviglioso padre. So che sono tutte stronzate e penso che sia una grande persona!”

Intanto anche un ex assistente di Amber Heard ha deciso di parlare del carattere violento dell’attrice.

Kate James, al servizio dell’attrice dal 2012 al 2015, ha dichiarato di aver vissuto un incubo a causa degli abusi mentali e verbali della Heard, e ha detto molto anche del suo rapporto con Johnny Depp.

“Amber stava già uscendo con Johnny quando cominciai a lavorare per lei. All’inizio non mi disse chi era, e ne parlava in termini dispregiativi come di “un uomo vecchio”, alla fine scoprii che era lui e dopo poco me lo presentò. Rimasi impressionata dal suo modo dolce e pacifico di parlare, quasi timido. Fu molto piacevole e gentile.”

Presto Amber cominciò a cambiare stile “La prima volta che ho visto la casa di Johnny non riuscivo a credere quando fosse simile a quella che stava arredando Amber. Quasi identica. Cominciò a collezionare prime collezioni di libri (credo gliele regalasse Johnny con grande dispendio). L’ho trovato bizzarro. Quando l’ho incontrata aveva uno stile bon ton, presto cambiò drasticamente, dal giorno alla notte, cominciò ad adottare uno stile bohemienne, con gioielli d’argento, cappelli.. mi sembrava volesse imitare Johnny.”

Kate aggiunge che per 3 anni ci sono stati abusi costanti “era violenta verbalmente e mentalmente, mi urlava contro per le cose più piccole. In un attimo era nera di rabbia e nessuno poteva ragionarci, e se anche cercavi di spiegarti lei non sentiva per quanto era arrabbiata. Era come se nulla potesse andare storto nella sua vita, anche le cose che capitano nella vita di tutti i giorni a tutti. E tutto ciò che non andava bene era colpa mia. Ricordo una volta in cui abbiamo perso la coincidenza per un volo intorno a Natale 2012, e c’era mia zia in visita dall’Australia lei mi urlò contro per ore come se la colpa della neve che aveva fatto ritardare il volo fosse colpa mia!”

Il portavoce di Amber ha dichiarato “Si tratta solo di un ex impiegata arrabbiata, licenziata per le sue pessime performance lavorative. Non ci sono basi.

Sarà, ma chi ha voluto etichettare subito Johnny Depp co

Johnny Depp denuncia Amber Heard per 50 milioni “Eri tu che mi piacchiavi” spuntano fuori anche le registrazioniultima modifica: 2020-04-03T00:34:39+02:00da jessy912
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *