Sold out la candela che odora come la vagina di Gwyneth Paltrow

Ormai è chiaro a tutti, Gwyneth Paltrow ha una strana fissazione per le vagine.

Dopo aver suggerito anni fa l’uso di un trono speciale per fare dei bagni di vapore al proprio apparato riproduttivo, e più avanti anche l’utilizzo di speciali ovetti di giada da inserire nella propria cavità.

Ogni millantato effetto benefico delle suddette procedure è stato fortemente smentito dalla comunità scientifica e medica, ma la Paltrow è decisa a non mollare questa passione.

E’ di pochi giorni fa la notizia che l’ex attrice ha messo in vendita sulla sua piattaforma online, Goop, una candela al profumo ‘della sua vagina’.

Il nome della candela è esattamente questo infatti “This Smell Like My Vagina” tradotto “Questo odora come la mia vagina”.

E a quanto pare la vagina di Gwyneth è incredibilmente fruttata.

Si perchè tra gli ingredienti di questa fragranza si leggono: geranio, bergamotto, agrumi e cedro, giustapposti a rosa damascena e ambra, una miscela che nello spot della candela viene definita “divertente, stupenda, sexy e meravigliosamente inaspettata”.

Pare che l’idea sia scaturita da uno scherzo tra l’attrice e il profumiere Douglas Little che, evidentemente, presupponendo che tutte le vagine abbiano lo stesso odore, hanno creato questa fragranza, che nonostante i 58 dollari di prezzo, è andata subito sold out!

Insomma uno scherzetto che è già valso alla Paltrow milioni di dollari, grazia a consumatori burloni e creduloni.

Del resto Goop è una piattaforma che vale più di un quarto di milardo di dollari, e questo proprio perchè Gwyneth non la smette di parlare della sua vagina.

Non è la prima volta infatti che tramite il suo e-commerce Goop l’ex attrice propone la vendita di oggetti che così, su due piedi, non si fatica a giudicare perlomeno bizzarri. Nel 2016 l’idea geniale era la puntura d’api al posto del botox, e nello stesso anno la proposta di olii essenziali per combattere la depressione.

L’anno dopo la Paltrow ha messo in vendita degli sticker chiamati “Body Vibes” capaci di combattere lo stress, sostenendo fossero stati fabbricati con la stessa tecnologia attraverso la quale la NASA controllerebbe lo stato di salute dei propri astronauti; notizia immediatamente smentita dalla National Aeronautics and Space Administration, che l’ha pubblicamente definita una ‘balla colossale’.

L’anno dopo a soli 66 dollari sempre su Goop era possibile acquistare le sopracitate uova di giada da inserire nella vagina: per migliorare l’equilibrio ormonale e l’energia. Questa trovata è stata definita semplicemente “spazzatura” da diversi blog specializzati in ginecologia e dottori, ed è valsa all’attrice una denuncia dal comitato di controllo a favore dei consumatori americani per cui Gwyneth ha dovuto sborsare 145mila dollari.

Indimenticabili anche i suoi clisteri al caffè, gli “Implant O’Rama”, capaci anche, a detta di diversi esperti, di perforare il colon e danneggiare la flora intestinale.

Il fondo però è stato toccato quando la Paltrow ha messo in vendita la sua “sauna vaginale”, che consiste in 45 minuti di vapori alle erbe che avrebbero dovuto “purificare” la zona interessata (si, sempre la vagina). Una donna canadese di 62 anni, pare sia finita in ospedale con ustioni di secondo grado.

Insomma, per quanto si possa ridere e ci si possa indignare all’idea che la candela aromatizzata alla vagina sia andata subito sold out, io trovo decisamente più allarmante il fatto che alla Paltrow sia ancora permesso di fabbricare, rivendere e sponsorizzare prodotti tanto pericolosi per la salute come quelli sopracitati.

Sold out la candela che odora come la vagina di Gwyneth Paltrowultima modifica: 2020-01-21T19:38:07+01:00da jessy912
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *