Beyonce e la sorella rilasciano un comunicato congiunto dopo la rissa in ascensore con Jay Z

Dopo la diffusione del video dell’attacco inascensore di Solange Knowles a Jay Z al Met Ball, Beyonce ha cercato di mettere a tacere le voci pubblicando sui social network immagini idilliache con la sorella, e Jay ha persino portato la cognata a fare shopping in gioielleria..
Tuttavia la violenza con cui Solange ha aggredito a più riprese il marito della sorella non poteva sedarsi così facilmente, per cui alla fine le sorelle Knowles hanno pubblicato un comunicato congiunto:

“Come risultato della pubblica diffusione delle riprese della sicurezza nell’ascensore Lunedì, 5 maggio, c’è stato un gran parlare e speculare riguardo a cosa abbia condotto allo sfortunato incidente. Ma la cosa più importante è che la nostra famiglia l’ha superato. Jay e Solange si assumono entrambi la loro parte di responsabilità per ciò che è accaduto. Conoscono entrambi il loro ruolo in questa questione privata che è divenuta pubblica. Si sono scusati entrambi l’un l’altro e siamo andati avanti come una famiglia unita. Le voci circa l’ubriachezza di Solange che avrebbe portato ad un comportamento ingestibile per tutta la serata sono semplicemente false. Alla fine le famiglie hanno problemi, e noi non siamo diversi. Ci vogliamo bene e siamo sopra ogni cosa una famiglia. Ci siamo messi questa storia alle spalle e speriamo che tutti faranno lo stesso”. 

Tutto giusto, ma la freddezza con cui Bey ha affrontato/ignorato l’ira della sorella in quell’ascensore, lasciava intendere che non si trattasse della prima volta che assisteva ad una scena simile..
Bey  pensa davvero che basti un comunicato e un po’ di pubbliche relazioni per spegnere la curiosità intorno alla faccenda?
Beyonce e la sorella rilasciano un comunicato congiunto dopo la rissa in ascensore con Jay Zultima modifica: 2014-05-16T14:05:00+02:00da jessy912
Reposta per primo quest’articolo
One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *