La settima stagione di True Blood sarà l’ultima!

true blood, spoiler, settima stagione true blood, anticipazioni, anticipazioni true blood, spoiler true blood, luke grimes, karolina wydra, alexander skarsgard, amelia rose blaire, brian bucknerCome supposto e temuto da molti fans, è stato annunciato che la settimana stagione di True Blood sarà l’ultima.

L’HBO ha annunciato la notizia ieri, aggiungendo che gli episodi dedicati all’epilogo della saga di Sookie Stackhouse saranno 10 “True bLood non è stato altro che uno show fondamentale per la HBO. Alan Ball ha preso i libri di Charlaine Harris, assemblato un cast brillante e condotto la magnifica Anna Paquin al ruolo di Sookie Stackhouse, e realizzato uno show che ha trasportato tanti fans devoti in un viaggio indimenticabile. Alan ha passato il tutto a Brian Buckner, che ha condotto in nostri fantastici scrittori e la nostra crew in una spettacolare sesta stagione, e che ci condurrà attraverso la settima e ultima stagione di questo fantastico show. Insieme alle sue legioni di fans, sarà difficile dire addio alla gente di Bon Temps, ma non vedo l’ora di vedere ciò che si prepara ad essere un fantastico capitolo finale di questo incredibile show” ha dichiarato il presidente del network Michael Lombardo.

true blood, spoiler, settima stagione true blood, anticipazioni, anticipazioni true blood, spoiler true blood, luke grimes, karolina wydra, alexander skarsgard, amelia rose blaire, brian buckner

Il produttore Esecutivo Brian Buckner ha anticipato “I nostri 10 episodi coprono (solitamente) due settimane, ma trattandosi della stagione finale le cose potrebbero procedere più velocemente”.

Gli scrittori hanno cominciato a lavorare alla sceneggiatura in questi giorni, mentre la produzione della settima stagione partirà intorno a dicembre, per far debuttare lo show nell’estate del 2014, come sempre.

Tra le nuove glorie della sesta stagione che sono state felicemente riconfermate come series regular della settima ci saranno Karolina Wydra (Violet), Luke Grimes (James) e Amelia Rose Blaire (Willa Burrell).

Qui sotto troviamo un’interessante intervista a Brian Buckner, lo scrittore che ha preso il testimone di Alan Ball e ha condotto la sesta stagione.

Bucker ha cercato di riportare lo show alle sue origini, districando una rete di storie troppo articolata e fallace, ma cadendo in qualche tranello.. Come ad esempio l’essersi bruciato il big bad Warlow, prima cucciolo di Sookie, e poi improvvisamente crudele amante respinto!

A suo favore abbiamo invece la meravigliosa storyline dedicata ad Eric.. Come volergliene? Beh, qualcuno c’è, dunque ecco la sua apologia.

Distruggere tutto alla fine della stagione è stata una chance per te per ricominciare davvero da capo il prossimo anno?

Brian Buckner: lo è. Penso che abbiamo avuto più successo all’inizio delle stagioni per cui avevamo preparato un campo adeguato alla fine della stagione precedente. È come un reset, e ha impostato una storia in cui per ogni umano c’è un vampiro e per ogni vampiro c’è un umano. È per cercare di tornare alle promesse che lo show ha fatto nella prima stagione, di esplorare le relazioni tra umani e vampiri dopo l’uscita allo scoperto di questi ultimi. Adesso avremo a che fare con coppie più diversificate invece che avere solamente Bill e Sookie. La speranza è –e questo è ciò che stavo suggerendo al Comic-Con – che mettendo tutti i personaggi essenzialmente in un’unica storia, adesso è Bon Temps contro il mondo, i personaggi che il pubblico ama avranno più tempo sullo schermo perché queste storie non hanno esigenze separate. Riusciamo a raccontare una storia più semplice e ad esplorarla attraverso i personaggi.

Ora che i vampiri e gli umani stanno lavorando insieme, da dove arriva la tensione?

Buckner: non intendo dire che non ci saranno complicazioni in queste relazioni. La forza trainante dello show saranno questi rapporti. Il fatto che Alcide (Joe Manganiello) o Sookie dovranno avere un partner di alimentazione vampiro cosa farà alla loro relazione? Ogni rapporto è complicato perché e a tre o a quattro. Questo è quello a cui stiamo guardando. Non penso che sarà tutto rose e fiori. Creerà tensioni tra creatori e progenie perché “ami quell’umano, non è vero?”. È un po’ un ritorno dalla trama incentrata sul grande cattivo ad alcuni elementi propriamente soap dello show. Sono le relazioni ad essere interessanti, non la storia che il cattivo deve per forza fornire.

Puoi parlarci della minaccia della mutazione dell’epatite V?

Buckner: questo è il compito della prossima stagione. Precisamente, i virus mutano e questo è parzialmente il motivo per cui ci siamo dati un intervallo di sei mesi. È una malattia che, come il dottor Overlark (John Fleck) ha spiegato mentre stava facendo l’iniezione a Nora (Lucy Griffiths), può essere trasmessa in molti modi. Si è diffusa nel mondo molto rapidamente. Bon Temps è un miscrocosmo di quello che sta accadendo nel resto del pianeta. L’appetito dei vampiri infetti per il sangue umano sta crescendo. Devono nutrirsi più spesso al fine di sopravvivere alla malattia.

A questo punto i vampiri hanno essenzialmente invaso il mondo?

Buckner: è un’epidemia grave. Hai visto come le persone sono andate in paranoia per l’influenza aviaria e nessuno l’ha realmente avuta. Qui l’idea era di isolare Bon Temps e di mettere a confronto la cittadina che noi conosciamo e il resto del mondo, in modo da non dover lasciare Bon Temps per avere una storia. Possono contare solo l’uno sull’altro; questo è quello che Sam stava cercando di dire a Andy (Chris Bauer). Ovviamente Andy ha le sue idee sui vampiri ora come ora e non sa se fidarsi o meno. Il punto di Sam è che l’unica scelta che si ha, è quella di fidarsi. Senza il loro aiuto, non ci si può proteggere. È un’alleanza davvero difficile, non voglio dire che sarà senza conflitti. Ovviamente, abbiamo promesso un rimborso abbastanza grande al Bellefleur’s bar.

Presumibilmente questo significa che la settima stagione riprenderà da dove ci siamo lasciati?

Buckner:  È una supposizione corretta.

Tornando alla domanda più grande dopo il finale: Eric è morto? Che tipo di ruolo avrà Alexander Skarsgard nella prossima stagione?

Buckner: nei giorni passati questo è stata una bella presa in giro per gli spettatori [ride]. L’attore Alexander Skarsgard e il personaggio di Eric Northman saranno entrambi nello show la prossima stagione. Sarà un regular. Abbiamo ovviamente promesso una storia su “dov’è Eric?” e sarebbe controproducente se risolvessimo subito la cosa. Abbiamo mandato Pam a cercarlo, e se lo trovasse subito non renderemmo giustizia né a noi stessi né agli spettatori. Come lo useremo sarà a nostra discrezione, ma vogliamo assicurare tutti che l’anno prossimo tornerà nei vostri salotti o ovunque voi lo guardiate. Cielo quanto lo amano! Wow!

Sono abbastanza sicuro che abbia mandato in palla internet dopo aver fatto un integrale frontale.

Buckner: Era matto. Mi è stata fatta una domanda sulla discussione a proposito di questo e ho detto “è svedese. Non c’è stato nessun tipo di discussione”. L’ho anche chiamato per chiedergli “sei sicuro che ti vada bene?” e lui mi ha risposto “no problem”.

Alcuni hanno pensato che si trattasse di uno stuntman.

Buckner:  No!  Un giorno un pettegolo se ne è uscito dicendo che quel ragazzo è impassibile tanto quanto Eric Northman. Non si scompone per nulla.

Dato che avete fatto un salto di sei mesi, ci siamo persi il corteggiamento tra Sookie e Alcide. Vedremo dei flashbacks su questo?

Buckner:  A questo punto non sappiamo se ci saranno o no dei flashback. Gli scrittori torneranno nella stanza il 3 settembre e cominceremo a decidere tutto. Penso che il “com’è successo?” sia divertente, ma vedrete quello che ci verrà in mente. Non è che abbiamo intenzione di saltare a piè pari tutto il divertimento tra Sookie e Alcide. Ma non penso che torneremo indietro a riempire quei sei mesi, ma gli spettatori vedranno quello che vogliono vedere. 

Cosa significherà tutto questo per Bill nella prossima stagione? Cercherà la redenzione per riprendersi Sookie?

Buckner:  Sì, ma non penso che lo farà manipolando. Una cosa che ho letto molto online, e che si applica anche a Bill, è questa idea che i personaggi non possano cambiare. Lettie Mae (Adina Porter) non ha un asso nella manica. È sincera. Le persone possono vergognarsi davvero tanto per come hanno trattato i propri figli nel corso del tempo. Mia mamma lo fa, ok? Lettie Mae non ha l’epatite V. non sta cercando di infettare Tara e ingannarla. Non c’è un doppio fine dietro a ogni motivazione di un personaggio. Allo stesso modo, Bill ha veramente visto gli errori che ha commesso. Quando Lilith lo ha lasciato, ha perso i suoi poteri e tutti i suoi sentimenti per Sookie sono tornati. La vera domanda è, sì, questa stagione è a proposito della redenzione di Bill, ma può essere perdonato? Stiamo stabilendo un nuovo triangolo – con Eric ancora non chiarito, ma non presente nella cornice di Bon Temps a breve termine- sarà in gioco il triangolo Sookie, Alcide, Bill.

Non abbiamo visto un granché di Tara questa stagione, a parte vederla comportarsi come una sorella maggiore con Willa – che spero sia una spinta per farla diventare una creatrice, un giorno. Cosa le riserverà la prossima stagione? Deve sistemare il rapporto con sua mamma prima di poter andare avanti?

Buckner:  Le uniche due coppie che finora si sanno sono Tara e Lettie Mae, e Jason (Ryan Kwanten) e Violet (Karolina Wydra), giusto? Le coppie detteranno la maggior parte della storia. Ma hai proprio centrato il punto col personaggio di Tara. Ho la sensazione che il problema del nostro show sia che ci siano state troppe storie separate e non c’è spazio per tutti i personaggi. Non penso che il problema siano stati i troppi personaggi, ma le troppe storie. La mia sincera speranza è che raccontando una storia più semplice che ha bisogno di meno trama, meno esposizioni e meno locations, saremo in grado di esaminare veramente i personaggi e le loro relazioni. Puoi vedere che abbiamo abbandonato la storia del branco. I libri erano su una cosa, e ho immenso rispetto per  l’autrice Charlaine Harris e per quello che ha fatto, ma la gente sono inseriti –e così noi come autori- in queste relazioni tra umani e vampiri, e questo è quello su cui lo show deve focalizzarsi.

Parlando dei libri, se gli spettatori non avessero letto il libro finale che è appena uscito, la cosa tra Sookie e Sam sembrerebbe spuntata dal nulla. Come mai avete deciso di far vedere Sookie dare una chance alla relazione con Sam?

Buckner:  Beh, era naturale. Sookie stave cercando un motive per rimanere in vita, giusto? Molti dei suoi soliti buoni ascoltatori non erano lì perché erano intrappolati nella prigione per vampiri. È andata da Bill non perché lo amasse, ma perchè ha pensato che tra tutte le persone il suo primo fidanzato non avrebbe di certo detto “oh fico, continua e diventa un vampiro”. Ma lui l’ha fatto. È stato uno schiaffo in faccia. È andata da Sam non per dire “iniziamo una storia adesso” ma per dire “ho una conoscenza che sia umana? C’è ancora qualcosa per me in questa città e in questa vita?” e quando si è beccata un ceffone anche dal suo ragazzo in secondo piano ha detto “fan***o. non voglio nemmeno sapere se mio fratello è vivo!” è stata una Sookie davvero oscura e rassegnata. Poi è andata al funerale e ha fatto questa esperienza comunitaria. Quel funerale non era solo per dare più tempo sullo schermo a Terry. Riguarda quel luogo, quella città, ciò che queste persone significano l’uno per l’altro, quel senso di comunità. Quando prova queste sensazioni e sente Arlene (Carrie Preston) trovare un po’ di pace, anche se nel pieno del dolore, realizza “ho un ruolo in questa città”. Ecco perchè torna da Warlow e dice che prima vorrebbe uscirci. Lui poi ha perso la pazienza, ma questa era la sua trama.

Pensi che ci sia ancora una possibilità di esplorare il rapport tra Sookie e Sam?

Buckner:  consapevole del fatto che Charlaine ha avuto un po’ di rinculo per quella coppia nel libro. Penso che tutto valga la pena di essere esplorato, ma non so di preciso per quanto continueremo a fare questo show. Non è una cosa per la quale propendo. Quella scena era più collegata a Sookie che cercava un motivo per restare qui e onestamente anche un modo per noi per spingerla al punto di considerare seriamente l’idea di essere trasformata in vampiro. Hanno un’amicizia incredibile e penso che lei si trovi sulla stessa frequenza più con lui che con qualsiasi altro uomo della sua vita, ma sembra che per quanto riguarda Sookie lui sia nella friend-zone e lei si stava attaccando disperatamente a tutto. La cosa bela di quella scena è che nessuno dei due era sbagliato; è solo che lei ha avuto un pessimo tempismo. Magari un altro giorno Sam sarebbe stato più ricettivo a quella proposta.

Violet e Jason hanno una relazione veramente strana, nella quale lei si aspetta che lui le dia piacere, ma non vuole ricambiare. Possiamo davvero fidarci di lei?

Buckner: Fino ad ora mi sono fidato. È una donna forte. Era una str***a al campo dei vampire. Certo, anche il modo in cui ha reclamato Jason è stato abbastanza str***o. se fa la str***a con Pam, tutti saranno protettivi con Pam. Il compito era come farle conquistare il nostro cuore, dato che si unirà regolarmente al cast di True Blood della prossima stagione, così come James (Luke Grimes). Una delle cose che abbiamo capito abbastanza presto è che per quanto la gente ogni tanto si lamenti perché non ci sono più umani in True Blood, se si fanno i conti non sono rimasti nemmeno tanti vampiri, quindi avevamo bisogno di popolarlo di più. Loro due sono semplicemente stupendi. È stato strano fare un casting a metà stagione sapendo che stavamo cercando dei regolari per la stagione successive, ma penso che abbiamo sbancato in entrambi i casi. Quindi ci fidiamo di lei – per ora. Penso che abbia un codice. Siamo uno show che ha Pam, quindi se vuoi avere una nuova vampira tosta, devi creare un personaggio diverso. A Pam non importa un ca**o di nessuno, quindi istintivamente abbiamo dato a Violet questo codice. “Se Sookie è la tua famiglia, allora è anche la mia. Metterò a rischio la mia vita per lei.” Si sta facendo strada nei nostri cuori prendendo le difese di Sookie e Jason nel finale.

Andy ha davvero lasciato andare Jessica (Deborah Ann Woll)?

Buckner:  Ci sarà sempre tensione tra di loro, ma se l’avesse davvero ritenuta responsabile avrebbe premuto il grilletto. Chris Bauer è stato davvero un attore importante per noi questa stagione, perché abbiamo preso un personaggio che di solito serviva per intramezzi comici e abbiamo chiesto agli spettatori di curarsene. Penso abbia fatto un ottimo lavoro. Andy in fondo sa che anche se è lo sceriffo, anche se ha le pistole, è di fronte a qualcosa molto più grande di lui. Jessica ha fatto la cosa giusta dicendogli “non sto chiedendo altro sangue della tua famiglia. Ti sto dando la mia protezione. Non devi dire di dì.” E lui chiude la porta. Per me, quel momento è tutto riguardo lei chef a la guardia lì fuori e lui che lo sa. Non penso che siano del tutto guariti, e non penso nemmeno che guariranno mai del tutto.

La settima stagione di True Blood sarà l’ultima!ultima modifica: 2013-09-04T13:00:00+02:00da jessy912
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *