JK Rowling scrive un giallo sotto falso nome, e fa flop!

jk rowling, il richiamo del cuculo, robert galbraith, comoran strike

J.K Rowling è stata rimbalzata.

Una delle indubbie regine dei nostri cuori, colei che ha inventato la saga fantasy che abbiamo amato crescendo e che ci ha insegnato che il coraggio e la fantasia possono tutto, ha deciso di rimettersi in gioco.

L’autrice di Harry Potter ha scritto un nuovo romanzo, un thriller intitolato “Il richiamo del Cuculo”, ma ha voluto pubblicarlo con il nome fittizio dell’esordiente Robert Galbraith per sfuggire, una volta tanto, alle pressioni “Speravo di mantenere questo segreto ancora un po’. Trasformarmi in Robert Galbraith è stato un’esperienza liberatoria. E’ stato meraviglioso pubblicare senza clamore o aspettativa, per il puro piacere di ottenere un feedback con un nome diverso”.

Difatti, nonostante le ottime recensioni, il clamore non c’è stato, e il lancio del libro è stato praticamente un flop: solo 1500 copie vendute in tre mesi.

Così è arrivata la decisione di svelarsi al Sunday Times, e subito il libro è saltato in vetta alle classifiche vendendo milioni di copie in poche ore.

La trama? Il protagonista è Comoran Strike, un ex militare veterano dell’Afghanistan dove è anche rimasto ferito che diventa investigatore privato e si ritrova a indagare sull’omicidio di una modella.

Nulla di particolarmente sconvolgente in effetti, tuttavia i critici hanno subito apprezzato lo stile di scrittura, e notato una maturità poco consona ad un esordiente.

JK non se lo è fatto dire due volte, e sta già preparando il sequel di questo flop/non-flop (rifiutato persino da alcuni editori) “A chi ha chiesto se ci sarà un seguito, posso dire che Robert intende assolutamente proseguire con la serie di gialli, anche se probabilmente continuerà a rifiutare apparizioni personali”.

Per forza.. Sennò come farà a vendere i diritti per un altro franchise cinematografico?

JK Rowling scrive un giallo sotto falso nome, e fa flop!ultima modifica: 2013-07-14T23:55:37+02:00da jessy912
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *