Reese Whiterspoon ed il marito Jim Toth ARRESTATI!

Ora Reese Witherspoon ha qualcosa in comune con Lindsay Lohan e Amanda Bynes!
Eh si, a sorpresa, una delle nostre star preferite è saltata ai disonori della cronaca ed è finita in galera: Reese Whiterspoon ed il marito Jim Tothsono stati arrestati venerdì (19 aprile) mattina ad Atlanta.
Il manager americano dovrà affrontare l’accusa di ‘guida in stato di ebrezza’ dopo essere stato fermato mentre guidava sulla corsia sbagliata, e aver totalizzato un risultato all’alcool test degno del festival della birra.

La moglie invece è finita nei guai perchè mentre i poliziotti arrestavano il marito, ha messo in discussione la loro identità e non ha voluto sottostare alle loro indicazioni “La signora Witherspoon ha cominciato ad uscire dal vetro dicendo che non credeva che fossi un vero poliziotto. Le ho detto di sedersi e stare tranquilla. Lei ha risposto “Sai chi sono?” e io “No, e non ho bisogno di saperlo” e lei ha dichiarato “Stai per scoprirlo!”.

L’attrice, ad Atlanta per le riprese diThe Good Lie, è stata arrestata per condotta molesta ed è andata a far compagnia al marito in centrale.
La coppia dopo il procedimento di rito è stata rilasciata alle 3 di mattina di venerdì, e nel pomeriggio di domenica ha presenziato alla première di Mud a New York.

Oggi il portavoce dell’attrice ha rilasciato un comunicato ufficiale “Non posso commentare tutto ciò che sta accadendo ora. Ma voglio dire, ho ovviamente bevuto un drink di troppo e sono profondamente imbarazzata per alcune cose. E’ stata decisamente una situazione spaventosa, e avevo paura per mio marito, ma non è una scusa. Sono stata molto irrispettosa verso un ufficiale che stava solo facendo il suo lavoro. Ho solo rispetto nei confronti della polizia e sono molto dispiaciuta per il mio comportamento”.

Capita di rendersi ridicoli quando si beve, però non è accettabile mettere a rischio la propria vita e quella degli altri mettendosi al volante!

Reese Whiterspoon ed il marito Jim Toth ARRESTATI!ultima modifica: 2013-04-22T10:27:00+02:00da jessy912
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *