Paul Iacono fa coming out “Sono gay (più o meno)”

paul iacono, gay, coming out, kenzie's scale, the village voice, rj berger

Se avete visto la serie di MTV “Hard Times – Tempi duri per RJ Berger” (a differenza mia che ho visto solo i promo) conoscerete sicuramente Paul Iacono.

L’attore 23enne si appresta ad interpretare un personaggio gay (più o meno) in una nuova serie di MTV e ha sfruttato l’occasione per “uscire allo scoperto”.

Paul dopo aver scritto su Twitter “Si, sono gay. E si, va tutto bene #YOLO (You Only Live Once)” ha raccontato a The Village VoiceNon pensavo che avrei fatto coming out. Ma perchè non adesso? Penso che sia il momento giusto per dire qualcosa. Non riguarda me, ma il cambiamento e il lavoro.

Da tempo Iacono combatte con i suoi conflitti interiori “Sono cresciuto nel New Jersey in una famiglia di origini italiane un po’ vecchio stampo. Ho provato a fare coming out un paio di volte quando ero un ragazzino – intorno ai 13, 14 anni – ma alla fine mi sono sempre tirato indietro. Mi ero convinto di essere bisessuale, cosa che io culturalmente faccio coincidere con l’essere gay (?!). Mi piacciono le ragazze, ma sono molto più attratto dai maschi”.

E quindi? Non ho mica capito.. Ma del resto promuovendo il suo nuovo show, Kenzie’s Scale (ispirato alla scala della sessualità di Kinsey) Paul ha spiegato:

Io interpreto Cole, il ragazzo di Kenzie. Parla di una coppia di liceali innamorati che si trasferiscono a New York per il college. Lui ha questo risveglio gay quando arrivano là. Così continuano a vivere insieme più come amici che amanti. E’ come un giovane radicale Will & Grace. Si esplora lo spettro sessuale da un millenare, ambiguo punto di vista generazionale. Credo che tra 100 anni, nessuno di noi avrà la necessità di identificare se stesso come gay, etero, bisessuale, o altro. La sessualità sarà una cosa più fluida. Lo spettacolo è un progressivo sbocco di questa idea.”

 

 

Paul Iacono fa coming out “Sono gay (più o meno)”ultima modifica: 2012-04-14T00:06:07+02:00da jessy912
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *