Jessica Biel era una piccola psicopatica

jessica biel w magazine, lynn hirschberg, barbie, settimo cielo, intervista, infanzia jessica biel, famiglia, adolescenza sul set

Jessica Biel, attrice 30enne prossima prima moglie di Justin Timberlake, è stata protagonista dello screen test di Lynn Hirschberg dato che è sulla copertina di W Magazine.

Nel video Jessica racconta che i suoi film preferiti da piccola erano I Goonies e Dirty Dancing, però non le piacevano le parti da femminuccia impaurita, infatti suo padre era un tipo strano che la incitava a farsi male quando usciva fuori a giocare.

Sarà forse anche per questo che da bambina passava la maggior parte del tempo a far accoppiare le barbie, poi staccava loro la testa e le appendeva in fila sull’albero al posto delle lucette.

Continuate per il video e tutto il resto.

Quando è arrivato Seventh Heaven, era realmente al settimo cielo, aspettava da tre anni un’occasione e avrebbe accettato qualsiasi cosa, ma non è stato esattamente divertente quanto immaginava “Avevo 15 anni, i miei amici si tingevano i capelli di blu e facevano cavolate in giro (ho stringato) mentre io non potevo fare nulla di tutto questo. Mi sembrava di perdermi qualcosa. Poi quando non lavoravo per tre mesi pensavo ‘Beh adesso posso fare quello che voglio’ era quello l’atteggiamento. Non è così per tutti. Dovevo scusarmi con così tanta gente per tutto il tempo. Per i capelli biondi, per averli tagliati corti. Roba stupida che pensavo fosse divertente. Quando avevo 17 o 18 anni una mia amica mi mandò uno stripper per il mio compleanno e andai totalmente nei casini per quello. Qualcuno arrivò e portò via quella persona velocissimamente e dovetti correre a scusarmi per la mia amica, per aver portato quel tipo di cosa in quel particolare tipo di ambiente. Non potevo mai prendere una pausa. Non sono mai potuta andare ad un ballo mio. Ma se non avevi un accompagnatore io ero la tua tappabuchi.

Sai la tua esperienza è quello che è. Io sono sempre stata molto sportiva. Non immagino come potrebbe essere la vita senza attività fisica…(Diventerò superhippi: adoro il silenzio della neve) Adoro qualsiasi cosa che si faccia fuori e che richieda una sudata. Non ho scelta sono cresciuta così. Ho bisogno di una reputazione peggiore (..) Non sono così interessante. Ve ne darò il merito quando perderò la mia reputazione.”

L’ultimo lavoro di Jessica Biel è stato lo scorso febbraio, il thriller indipendente Emanuel and the Truth about Fishes di Francesca Gregorini, con Kaya Scodelario e Alfred Molina, pellicola che probabilmente non arriverà mai in Italia, invece Total Recall (Atto di Forza) con Jessica Biel uscirà il prossimo 31 agosto.

Jessica Biel era una piccola psicopaticaultima modifica: 2012-03-25T22:09:21+02:00da jessy912
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *