Lady Gaga ha detto che si sente una sfigata!

lady-gaga-in-toronto__oPt.jpg

In un filmato intitolato “New teaser for Lady Gaga’s HBO Special” Lady G. confessa:

“Qualche volta mi sento ancora una perdente, capisci? È folle ma ogni tanto mi sento ancora come la ragazzina perdente delle scuole superiori, e devo ripetermi di continuo che sono una superstar solo per riuscire ad arrivare alla fine della giornata ed essere per i miei fan quello che hanno bisogno che io sia per loro. Ma a volte mi sento come se le persone volessero distruggermi. Ma io non posso e non sarà distrutta. E voi non distruggerete mai il regno dei miei fans! ..Sto combattendo per ogni ragazzino come me, che soffre e ha sofferto come ho sofferto e soffro io. Vorrei che la gente capisse quanta autenticità e sangue scorre in questo spirito, invece vedono parrucche e lucidalabbra.. e non capiscono”.

E poi prega.

Il documentario sarà in onda solo il prossimo 7 maggio sulla televisione americana, ma già in rete le sue lacrime sono cliccatissime, d’altronde non capita tutti giorni vedere quella che è considerata la pop star più amata al mondo piangere perché insoddisfatta della sua vita.

Ma vogliamo credere che siano lacrime sincere, o piuttosto si tratta dell’ennesimo grande show di Gaga per soprendere tutti e farsi pubblicità?

Gaga è una regina del marketing che ha ben inquadrato il suo pubblico di riferimento.. e ciò mi fa nascere qualche dubbio sulla totale autenticità di questo sfogo!

Inoltre, la regina delle provocazioni alla chiesa cattolica, può uscirsene con una preghiera tanto riconoscente e accorata?

Mmmmm…..non mi convinci Gaga!

Se, dietro trucco e parrucco, non riusciamo a vedere una donna con tutte le sue fragilità, è solo perchè tu stessa ti sei voluta costruire come un mostro mediatico irriverente e senza paura delle critiche!

Se veramente ciò ti fa soffrire (cosa di cui dubito), devi incolpare solo te stessa!

Lady Gaga ha detto che si sente una sfigata!ultima modifica: 2011-04-27T23:15:43+02:00da jessy912
Reposta per primo quest’articolo
One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *