Corona parla del caso Eurodisney a Domenica Cinque e afferma “l’ennesima congiura contro di me!”

corona-belen13.jpgVi avevo già brevemente raccontato che Fabrizio Corona aveva prelevato il figlio Carlos, contro la volontà della madre Nina Moric, provocando una crisi alla madre di lei e scatendando il panico.

Beh Fabrizio Corona ha “stranamente” deciso di raccontare la sua versione a Domenica Cinque, versione in cui, in sostanza, accusa Simona Ventura di aver messo in piedi un caso insieme alla moglie, solo per far risalire lo share della sua Isola dei Famosi.

Dopo il continua tutto il resoconto.

Strano comunque che OGGI abbia in esclusiva un reportage completo su tutta la giornata…

Questa si chiama: pubblicità vicendevole (parola che se non esiste conio io per l’occasione) sulla pelle di un bambino che ha due genitori davvero poco attenti alle sue esigenze e alla sua tutela!

17:12 – Dopo l’accusa di aver preso suo figlio senza il permesso della moglie, Nina Moric, naufraga del reality de “L’isola dei famosi”, Fabrizio Corona racconta ai microfoni di “Domenica Cinque” la sua verità sulla gita a Euro Disney con la fidanzata Belen Rodriguez . “Forse la notizia è stata fatta uscire dall’avvocato di Nina d’accordo con la signora Simona Ventura”, ha attaccato Corona. “Carlos era felicissimo, è stato il giorno più bello della sua vita”, ha concluso.
“Dimenticatevi il Fabrizio Corona che ha fatto tanti casini – inizia dicendo Fabrizio Corona – ma pensate a Fabrizio Corona padre, come se fossi un uomo qualunque. Non sono stato un buon padre e in alcuni momenti sono mancato nella vita di Carlos, ma, da un anno a questa parte, grazie anche alle persone che mi stanno vicine, ho sistemato molti problemi e sto cercando di recuperare il tempo perduto”.

“Per quello che successo a causa della mia gita con mio figlio e la mia compagna a Eurodisney, voglio dire che io ce l’ho con tre persone: Simona Ventura, l’avvocato di Nina Moric Daniela Missaglia, che oggi non ha avuto il coraggio di venire qui per fare un faccia a faccia come, e, infine, la mamma di Nina, anche se con lei ho avuto una conversazione formale ieri”, ha proseguito.

“Una mattina Nina mi ha chiamato e mi ha detto che sarebbe partita per ‘L’isola dei famosi’: dopo due ore era in volo – continua Corona – Carlos, mio figlio, viene lasciato alla nonna materna, ma la nonna non è in possesso di alcun documento di affidamento del bambino.
Mio figlio subisce un lavaggio del cervello da parte della nonna, che lo riempie di bugie dicendogli che il padre è cattivo e bugiardo, che è sbagliato stare col padre e con la fidanzata del padre”.

Corona poi continua la sua invettiva contro la nonna materna di suo figlio:
“Da quando Nina è partita, non mi hanno fatto vedere mio figlio per 10 giorni e sono andato a casa della nonna con la forza e ho trovato mio figlio che piangeva e diceva di non voler venire con me perché la nonna gli faceva il lavaggio del cervello. Io l’ho portato con me, ha dormito a casa mia, ed è stato felicissimo; la mattina successiva l’ho riportato a casa. Il week end successivo sono andato a prendere il bambino e l’ho portato a casa con me; la nonna non era d’accordo, ma la nonna non può non volere che mio figlio stia con me, perché io ho un atto giudiziario che mi permette di farlo, se concordato con la madre: ma come potevo concordarlo con la madre? Chiamo Simona Ventura che mi metta in contatto con Nina sull’Isola dei famosi? E se lei dovesse restare sei mesi sull’Isola, io non vedo mio figlio per sei mesi?”

“Il sabato successivo – prosegue Corona – vado di nuovo a prendere mio figlio e la nonna non si fa trovare in casa: si era  nascosta nella casa del vicino tenendo il bambino chiuso per 24 ore per non farlo vedere al padre.  Sono andato più volte a casa e non mi è mai stato fatto vedere. Quando è venuto il giorno in cui toccava a me stare con il bimbo, sono andato a prenderlo a scuola e ho scoperto che la nonna era andato a prenderlo due ore prima per non farmelo trovare.  Il giorno dopo mi presento a scuola del bimbo e le suore mi dicono che la nonna ha detto loro che io non potevo entrare nella del figlio senza avere in mano un atto giudiziario? Io ero furioso e sono andato nell’aula di mio figlio, ma lui quel giorno non era stato portato a scuola. Allora sono andato dai carabinieri a fare un esposto contro la nonna”.

Arrivando all’episodio riguardante la gita ad Eurodisney Corona racconta:
“Quando la mattina vado a prendere il bimbo per andare a EuroDisney, il bambino è venuto da me, felice e io la nonna non l’ho toccata. Lei è andata dai carabinieri, ma non aveva nessun diritto di sporgere denuncia nei miei confronti, ma quando i carabinieri hanno capito che si trattava di Corona, hanno mandato 4 volanti in giro per Milano a cercarmi. Ma secondo quale principio lo hanno fatto? Una notizia Ansa esce in conseguenza ad una denuncia: la mamma di Nina non poteva denunciarmi, quindi la denuncia non c’è stata: come mai è uscita un’Ansa con scritto che Corona ha rapito suo figlio? Forse questa notizia è stata fatta uscire dall’avvocato di Nina d’accordo con la signora Simona Ventura? Non sarebbe successo niente se la signora Simona Ventura non avesse fatto quello che ha fatto. Se voleva dire a Nina che ero stato ad Eurodisney con Carlos poteva dirglielo dietro le quinte e non scoppiava questo caso e anche Carlos non avrebbe saputo nulla. Questa signora (ndr Simona Ventura) va punita”.

Corona conclude dicendo:
“Carlos era felicissimo ad Euro Disney, è stato il giorno più bello della sua vita”.

Nel corso della trasmissione, sono stati mostrati due video: uno, girato durante la gita a EuroDisney, mostra Belen, Fabrizio e suo figlio Carlos appaiono sorridenti e felici. E anche Carlos era felice e sereno con la fidanzata di papà. Un secondo video mostra Belen, Fabrizio e Carlos ieri, sabato 2 aprile 2011, allo stadio per assistere al derby “Inter-Milan”.

Da tgcom.it

Corona parla del caso Eurodisney a Domenica Cinque e afferma “l’ennesima congiura contro di me!”ultima modifica: 2011-04-03T23:45:00+02:00da jessy912
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *