Justin Bieber ha detto.. a Vanity Fair

010411_bieber_vanity_fair_08.jpg

Mi è toccato fare una categoria per J.Bieberon, rendetevene conto!

Sono una donna distrutta..

Alaura: Justin Bieber è un sedicenne caruccio, con un bulbo enorme (che verso i 25 anni comincerà ad essere incalzato da una stempia prepotente), suona la batteria, il suo manager è Usher, firma smalti glitterati e coperte con la sua faccia per adolescenti, le sue fan dai 4 anni ai 12 passano intere giornate a sbattere la testa contro il muro a causa della consapevolezza che lui non le noterà mai, ha già pubblicato un libro di memorie, e recentemente se la fa con Selena Gomez.. fin qui come vado?

Insomma Bieberon, forse non vorrete crederlo, ma è stato eletto celebrità più influente di Twitter, più del Dalai Lama, più di Barack Obama e addirittura più di Lady Gaga

UNBELIVABLE!

Ai suoi concerti va gente tipo Johnny Depp e più o meno tutti quelli che contano nella musica hanno come massima aspirazione di farci un duetto..

non chiedetemi perchè, non ne ho la minima idea!

Justin sarà adirittura sulla copertina di febbraio di Vanity Fair..che è poi lo spunto per questo post, poichè il celeberrimo e potentissimo regazzetto nell’intervista per la rivista ha dichiarato:

Non voglio essere arrogante, ma se cammino per strada ed una ragazza  mi vede, probabilmente si rivolta indietro a guardarmi perchè sono attraente no?

Inoltre per quanto riguarda il modo in cui la sua immagine influenza i suoi fan-tipo

Per i ragazzi più giovani, è come se pensassero di non essere fighi venendo ai miei concerti. Questo cambierà penso, probabilmente quando avrò 18anni.

Nel frattempo tutte le loro ragazze vengono a vedermi.” (questa è bella ammettetelo!)

Circa le sue influenza musicali ha detto

“La musica è musica, io sono molto influenzato da Michael Jackson e Boyz II Men e artisti di colore – è quello che mi piace. Ma mi piacciono le loro voci e il modo in cui intrattengono – non riguarda il colore della loro pelle.”

Poi Bieb ha parlato del modo in cui cerca di mantenere una vita normale:

“E’ difficile restare davvero in equilibrio. Un ragazzo normale, se prende l’influenza, torna semplicemente a casa. Io non posso..Tutto è importante. Ma sai, anche la salute lo è. Anche quando sono arrabbiato, metto sulla faccia un sorriso e fingo. Non lo faccio spesso – sono sempre io.. So che devo sacrificare molto di me stesso e della mia vita privata.”

Per il futuro

“Penso solo che crescerò. Non credevo che nulla di tutto questo fosse davvero possibile. Sono cresciuto in una piccola città, non avevo tanto denaro e mi piaceva cantare, ma era soltanto un hobby. Adesso che ci sono dentro, voglio crescere come artista, come intrattenitore e principalmente migliorare nel mio mestiere. Voglio essere il meglio che posso essere”

e prende ispirazione dal suo eroe, Michael Jackson:

Michael era in grado di raggiungere tutto il pubblico, dal giovane al vecchio; non si limitava mai. Era così ampio, tutti l’amavano, e questo è il mio obiettivo, in pratica fare la gente felice, ispirarla e fare si che tutti tifino per me.

J. spera anche di evitare gli errori che hanno afflitto il Re del Pop

So che non prenderò una decisione di vita sbagliata, come ha fatto qualcuno. L’ho visto accadere troppe volte. Potrei essere il mio peggior nemico, ma non voglio incasinare tutto.

Che dramma, questo ragazzo forse è bravo e forse non è nemmeno scemo..

Ohhmmiodddio

allora è verò che la bieber fever colpisce tutti..

dovevo premunirmi quando ho visto che anche Johnnino Depp andava ai suoi concerti!

010411_bieber_vanity_fair_07.jpg
Però è ora di fare un po’ di pettorali bimbo,
senno come facciamo a farti fare le foto zozze??

 

Justin Bieber ha detto.. a Vanity Fairultima modifica: 2011-01-04T18:41:00+01:00da jessy912
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *