Johnny Depp per Vanity Fair

Johnny-Depp-su-Vanity-Fair.jpg

Vanity Fair celebra l’imminente uscita del film “The Tourist” dedicando al protagonista Johnny Depp la sua copertina di Gennaio 2011.

Nell’intervista con il mensile americano l’attore parla della sua compagna di set Angelina Jolie, per la quale ha solo parole gentili.

“Incontrare e conoscere Angelina è stata una piacevole sorpresa. Non sapevo cosa aspettarmi, non sapevo se avesse oppure no un senso dell’umorismo. Sono stato molto felice di scoprire che è una donna incredibilmente normale e possiede un perverso senso dell’umorismo, meravigliosamente dark.”

Johnny prosegue con i complimenti nei confronti della collega e la paragona anche ad un vero mito del cinema: Per diversi anni ho avuto l’onore, il dono e il piacere di frequentare Elizabeth Taylor. Ti siedi con lei al banco di un locale e impreca come un marinaio, è molto divertente. Angie ha lo stesso tipo di approccio. ”

Chissà cosa penserà la Jolie leggendo queste dichiarazioni!

Non ha peli sulla lingua Johnny Depp, che di fatto di conferma di essere avulso rispetto allo star system hollywoodiano.

L’istrionico pirata Jack Sparrow, interpretato da un irresistibile Johnny Depp per la saga de I pirati dei Caraibi prodotta dalla Disney, non è mai stato un personaggio troppo amato dalla casa di produzione.

La rivelazione arriva dal diretto interessato, Johnny Depp, intervistato da Patti Smith per la rivista Vanity Fair.

L’attore racconta che dopo aver visto le scene girate nel ruolo di Sparrow, le lamentale da parte della casa di produzione non si sono fatte attendere.

“Sembra gay” era stata l’accusa reiterata, ma Johnny Depp aveva difeso il suo personaggio e il suo modo di interpretarlo, ispirandosi per altro a Keith Richards, dichiarando semplicemente che “Tutti i miei personaggi sono omosessuali”.

La Disney non dev’essersi certamente pentita della scelta di Depp visto che ogni film diventa regolarmente campione d’incassi.

C’è da dire però che la storica casa di produzione non farà bella figura con il suo atteggiamento a tutti i costi politically correct.

E se nel corso degli anni la Disney ha cercato di adeguarsi ai tempi introducendo personaggi “diversi” nei suoi film, adesso le sue scelte saranno certamente considerate come del tutto calcolate e poco spontanee…

Fonte: CelebrityMania e GossipBlog

 

Johnny Depp per Vanity Fairultima modifica: 2010-12-02T14:18:00+01:00da jessy912
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *